Lug 29, 2019 - Benessere del cane    No Comments

Vacanze con il proprio cane: come passarle al meglio

Immagine correlata

L’albergo è prenotato, le valige sono pronte, il serbatoio è pieno: vacanze, stiamo arrivando!

Ma il nostro cane? Siamo sicuri che la nostra tanto sospirata vacanza non diventi uno stress per lui?

Poter fare delle belle vacanze con il cane o comunque assieme ad altri nostri fedeli amici non sempre è facile, soprattutto se si è costretti a spostarsi con mezzi differenti dalla propria auto. Ma non tutto è impossibile: con questa piccola guida spero riuscirai a far sentire il tuo animale a suo agio, anche in viaggio!

L’auto:
è comoda per loro e offre a noi la possibilità di gestire il viaggio con l’attenzione necessaria.
Può però succedere che anche un breve percorso in auto sia difficile per un cane: troppo caldo, troppe code, mal d’auto…
I cani possono infatti soffrire l’auto per motivi fisici (cinetosi) o psicologici, e manifestarlo con nausea, vomito, paura e agitazione.
Si può però considerare di somministrare al vostro cane un farmaco che previene questo problema.
Per i viaggi in auto il codice della strada prevede che i cani di piccola taglia possono viaggiare nel trasportino (sui sedili posteriori), ma i cani di taglia media e grande devono essere tenuti nella parte posteriore dell’auto, separati dal guidatore da una rete omologata.

Il treno:
I cani di piccola taglia (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni inferiori di 70x30x50) sono ammessi gratuitamente.
Il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, tenuto al guinzaglio e munito di museruola è consentito su tutti i treni con l’acquisto di un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50% (eccetto per cani guida, che per legge possono accedere ovunque senza vincoli e gratuitamente).
Come in ogni mezzo pubblico, è essenziale che il nostro cane abbia un comportamento adeguato senza infastidire gli altri.

La nave:
è il mezzo più piacevole e rilassante, ma per il cane può essere il meno apprezzato, soprattutto quando si parla di lunghe distanze e spazi caldi e chiusi.
Vige ovviamente l’obbligo di avere con sè guinzaglio e museruola, solitamente però il nostro cane dovrà restare per tutta la durata del viaggio nel canile di bordo, più di rado gli sarà concesso entrare nella nostra cabina.
Attenzione al frequentissimo mal di mare!

L’aereo:
Un mezzo molto rapido per percorrere molte distanze ma non molto pratico, soprattutto per i nostri animali (consiglio di informarsi sulle regole che vigono nella compagnia aerea scellta)
I cani di taglia piccola che pesano meso di 8-10kg hanno il privilegio di poter viaggiare in cabina con il proprio padrone all’interno di un trasportino dal fondo impermeabile.
I cani di taglia media-grande devono purtroppo viaggiare in stiva, che potrebbe provocare oro un vero e proprio shock, soprattutto se il viaggio è molto lungo, pensate bene quindi se questa può essere la soluzione migliore per tutti, ma niente panico! moltissimi cani affrontano spesso anche viaggi intercontnentali senza problemi, basta un minimo di prepaparazione!


Accorgimenti:

  • Prima della partenza, visitare il veterinario per un check-up completo e un parere professionale sulla destinazione.
  • Porta il libretto sanitario e il certificato di iscrizione all’anagrafe canina se si viaggia in Italia, altrimenti è necessario il passaporto europeo con i certificati di vaccinazione obbligatori.
  • Porta sempre con te una borraccia, soprattutto nel periodo estivo, paletta e sacchettini.
  • In caso di alloggio in un albergo, non lasciare a lungo il cane da solo.
  • Scegli solo strutture e attività pet-friendly.
  • Informati sulle leggi in vigore nei Paesi di destinazione.

 

 

 

Dieta canina casalinga: cosa preferire e cosa evitare

Risultati immagini per cane affamato

I cani mangiano generalmente croccantini confezionati, cibo sicuramente sano e controllato, ma tutt’altro che vario.
Proprio come noi, anche gli animali hanno bisogno di una dieta variegata, ricca di sostanze nutritive e che contenga cibi gustosi.
Vediamo quali sono gli alimenti che puoi condividere con lui e quelli che vanno assolutamente evitati.
Ricordate però di evitare assolutamente ogni tipo di condimento (non è considerata una dieta salutare dare al proprio cane solamente gli avanzi dei pasti per questa ragione)

 

La carne

 

Immagine correlata

L’ideale sarebbe la carne bianca, di pollo e tacchino, ma anche agnello e vitello, purché con poco grasso, posso andar bene. Questo alimento contiene amminoacidi  e vitamina B, ma attenzione agli ossetti, soprattutto quelli più appuntiti, nonostante molto amati dai vostri cani rischiano di graffiarli o soffocarli.

 

Fegato

 

Risultati immagini per fegato cibo

Si può trovare nella maggior parte dei negozi di animali in forma liofilizzata. Inoltre, è possibile acquistarlo fresco nei negozi di alimentari. Il fegato fresco può essere cucinato e cotto. E’ una grande fonte di vitamine del gruppo B, A e vitamina K, inoltre contiene ferro. Attenzione però a non esagerare!

 

Il salmone ed il tonno

 

Immagine correlata

Anche il pesce è un buon alimento perché contiene gli Omega 3 che migliorano l’aspetto del pelo del vostro animale e ne rinforzano il sistema immunitario, attenti però alla lisca!

 

Le carote

 

Risultati immagini per carote

Gli animali hanno bisogno di fibre e le carote ne sono un’eccellente fonte, oltre a contenere numerose vitamine.
Nel caso in cui non si riesca a far assumere all’animale la sufficiente quantità di vitamine attraverso i normali alimenti, si potrebbe optare su un integratore per cani prescritto dal proprio veterinario, che valuterà la situazione.

 

 

Uova

 

Risultati immagini per uova di gallina

Le uova sono un altro ottimo spuntino sano.
L’uovo contiene molte proteine e tutti gli amminoacidi essenziali.
Spesso vengono date uova crude, ma, benché minimo, c’è il rischio di contrarre salmonella, l’ideale sarebbe cuocerlo bene, magari lessandolo.

 

La pasta e il riso

 

Risultati immagini per pasta non condita

Nel cibo per animali non possono mancare i carboidrati dati dalla pasta e dal riso.
Un consiglio: fateli cuocere abbondantemente, la pasta al dente non è gradita dall’intestino dei nostri cuccioli.

 

Popcorn

 

Risultati immagini per pop corn

Stare seduto a casa e guardare un film può essere davvero piacevole se condiviso con una ciotola di popcorn e il tuo fedele amico.

Se vuoi che il tuo cane si unisca al tuo sfizioso spuntino, cucina i tuoi popcorn in casa senza l’aggiunta di burro e sale.
Saranno gustosi anche per lui e avranno un basso contenuto calorico.
Cosa c’è di meglio? I popcorn contengono minerali di potassio, calcio, magnesio e fosforo.

 

La frutta

 

Immagine correlata

Nonostante spesso non amate molto dai nostri cani, è molto importante la frutta di stagione, come mele, pere, anguria (attenzione ai semini!)
da dare lontano dai pasti ed in ridotte quantità, per dare un grande apporto vitaminico.


Vediamo invece adesso che cosa è meglio evitare.

 

Il cioccolato

 

Risultati immagini per cioccolato

Anche se amato da tutti, è ormai risaputo che il cioccolato è estremamente pericoloso e nocivo per i cani perché contiene una sostanza chiamata teobromina che può provocare un’accelerazione del battito cardiaco e tremori fino anche alla morte.

 

L’aglio e le cipolle

 

Risultati immagini per aglio e cipolla

Questi alimenti danneggiano i globuli rossi degli animali. Per questo è bene assicurarsi che non ne vengano mai a contatto.

 

Pomodoro

 

Risultati immagini per pomodoro

Attenzione ai pomodori: in base all’ambiente dove sono stati prodotti, possono contenere la solanina. E’ una sostanza dannosa perché non riesce a metabolizzarla.

 

Le noci

 

Risultati immagini per noci

Sono molto difficili da digerire soprattutto a causa della buccia, formata prevalentemente da muffe che nei nostri amici a quattro zampe può causare tremori, debolezza, innalzamento della temperatura corporea fino alla paralisi.

L’alimentazione del cane

Ogni cane ha bisogno di una dieta equilibrata e nutriente adatta alla sua razza, la sua età, le sue esigenze ed il suo stile di vita costituita in giuste proporzioni da proteine animali, carboidrati, grassi, fibre, vitamine e minerali.

Decidere quale cibo è il migliore per il tuo amico a quattro zampe è un compito molto delicato.

La prima decisione che va presa è: alimentazione naturale o industriale?

Quest’ultima è probabilmente la scelta più comoda ed economica, gli scaffali dei negozi sono pieni di confezioni di marche e guste più svariati, ma quale acquistare?

Esistono migliaia di opzioni, ognuno ha di certo un parere diverso, ma non esiste un mangime che sia universalmente “buono” per tutti i cani, anche se della stessa razza, sarai tu a dover capire, in base allo stato di salute del tuo carlino, qual è il mangime più adatto a lui.

Ormai, in gran parte delle discussioni a riguardo, si condivide il pensiero che un’alimentazione naturale sia la migliore, ma devo riconoscere che in alcuni casi il cibo industriale è comodo, in tal caso si opti per l’alimentazione industriale sarà dunque necessario scegliere un cibo ad hoc per il vostro cane.

Per mangime industriale spesso si fa subito riferimento alle sole crocchette, ma anche il cibo umido fa parte di questa categoria; il miglior consiglio che io possa darti è quello di provare differenti tipologie di cibo e capire qual è quello più adatto al tuo cane.

Su una scala di valori, il cibo umido è da preferirsi rispetto ad un alimento secco come la crocchetta, sia perchè rimane più digeribile ma soprattutto perchè gli ingredienti subiscono un processo di lavorazione meno aggressivo mantenendo così un valore biologico più alto.

Ecco 3 motivi per cui dovresti prediligere il cibo industriale:

  1. E’ perfetto per chi ha poco tempo, è comodo e veloce da utilizzare
  2. E’ più economico rispetto ad un’alimentazione casalinga
  3. E’ completo ed equilibrato e non necessita di altre integrazioni.

 

Per quanto riguarda l’alimentazione naturale si può optare per una dieta cruda, (BARF: bones and raw food, ovvero ossa e carne cruda) e l’altra, casalinga, che invece preferisce la cottura delle carni.

A grandi linee la differenza sostanziale sta nell’uso delle ossa; la dieta BARF predilige una buona dose di ossa nel suo regime alimentare mentre, per ovvie ragioni, nella dieta casalinga classica esse non sono previste.

Non è semplice creare una dieta naturale corretta, è importante che contenga tutti i nutrienti necessari al tuo cane nelle giuste quantità e proporzioni (ti consiglio di contattare un professionista che sappia creare una dieta giusta per lui)

Nell’alimentazione sono fondamentali le proteine animali, il resto può variare in verdure, frutta e/o cereali, aggiungi sempre una piccola fonte di grassi (oli vegetali), integrazione di calcio data dalla farina di ossa oppure dal guscio d’uovo considera eventualmente degli integratori naturali.

Ecco 3 motivi per cui dovresti prediligere l’alimentazione naturale:

  1. La possibilità di avere una dieta personalizzata per le esigenze del tuo cane
  2. E’ perfetta per i cani che hanno problemi o intolleranze particolari
  3. Hai la possibilità di controllare la provenienza si tutti gli alimenti che metti in ciotola

 

Apr 30, 2018 - Puggy    No Comments

Carta d’identità di Puggy

Puggy

NOME: Puggy

SESSO: Maschio

LUOGO E DATA DI NASCITA: Matera, Basilicata; 21 novembre 2011

DATA ADOZIONE: 17 settembre 2016

RAZZA: Carlino

COLORE: Nero

PESO: Ehm… 10 kg

STATURA: 29 cm al garrese

SEGNI PARTICOLARI: Tanta bellezza su tutto il corpo, molta simpatia e intelligenza da carlino

SPORT PREFERITI: Mangiare e dormire

PAROLA PREFERITA: Pappa!